La storia dell’allevamento

(cliccate sui nomi dei cani per ottenere la foto)

uffici1

L’allevamento di Casa Lezier inizia l’attività di selezione del Cane da Pastore tedesco a metà degli anni ’60.

 

Con l’inportazione nell’allevamento di soggetti eccellenti morfologicamente come OREST VON TRAIFELBERG, campione italiano E.N.C.I. e l’utilizzo delle migliori linee di sangue del momento, DAGO VON SCHLOSS DAHLHAUSEN riesce in breve tempo a ottenere soggetti che si piazzeranno nelle prime posizioni alle esposizioni e ai Campionati di bellezza: KIM di CASA LEZIER 14 SG” Classe Giovani” Siegerschau; Mannheim 1967 e RINGO di CASA LEZIER promessa S.A.S.

 

RINGO, che si poteva considerare la fotocopia del padre, DAGO VON SCHLOSS DAHLHAUSEN, dopo le sue innumerevoli vittorie era atteso in Germania dove avrebbe sicuramente conseguito il titolo  di Auslese, purtroppo pochi giorni prima della gara lo colpì una torsione dello stomaco.

 

Nel 1969 l’allevamento importa un soggetto femmina di grande prestigio, TRUXI VON DER PELTZIERFARM, che ancora sconosciuta in Italia consegue nello stesso anno il prestigioso titolo di Siegerin in “Classe Giovani” al campionato di allevamento tedesco.

 

Negli anni successivi diventerà una delle femmine più titolate nella storia del Cane da Pastore Tedesco.

 

NIXE di CASA LEZIER, figlia di TRUXI, otterrà il titolo di promessa al Campionato S.A.S. del 1972.

 

Poco tempo dopo, all’Esposizione Internazionale di Napoli, verrà purtroppo rubata.

 

Negli anni successivi continuerà l’importazione di soggetti, al fine di migliorare la qualità dei prodotti dell’allevamento e sperimentare linee di sangue diverse.

 

Ricordiamo RAST VON ERMIGIUSTIRM 3 ECC, al campionato di Allevamento Tedesco e Auslese s.a.s. 1974 e il 6° Auslese ANDERL VON HERZOBAG.

 

L’oculatezza degli accoppiamenti e la sempre costante attenzione alle linee di sangue, permetterà di avere ancora una volta cani come KLAUS di CASA LEZIER, campione italiano E.N.C.I. in sole 4 esposizioni e HELLA di CASA LEZIER, figlia di RAST VON REMIGIUSTURM, sempre nelle prime posizioni ai raduni in Germania.

 

Da menzionare anche TARO di CASA LEZIER 7°, speranza al Campionato italiano S.A.S. 1974, e BESSI di CASA LEZIER, campionessa italiana E.N.C.I.

 

uffici

Alla fine degli anni 70, Casa Lezier, in cderca di nuovi stimoli e traguardi, indirizza l’allevamento su delle linee di sangue e genealogie cosidette di “lavoro”. Nel 1978 MINGO di CASA LEZIER viene selezionato con la squadra Italiana  all’Europameisterschaft di Kassel ottenendo un buon piazzamento e la migliore pista della squadra italiana.

 

MINGO di CASA LEZIER è l’unico soggetto nato, allevato in Italia e addestrato dall’allevatore ad aver partecipato ad una manifestazione così importante.

 

Nel 1984, AXEL VOM SENSENTEIN partecipa con la squadra italiana all’Europameisterschaft di Padova. Il cane che però rimarrà più impresso nellamente degli appassionati del settore “lavoro”, per il suo carattere e per le sue qualità naturali, sarà FELLO VON HAUS KASFELD; FELLO verrà selezionato più volte con la squadra Italiana sia E.N.C.I. che S.A.S. e ai Campionati del Mondo di addestramento del 1990 vince singolarmente, a Fritzal in Austria, il triangolare a squadre (Italia Austri Yugoslavia) di addestramento.

 

Nel 1991 FELLO conseguirà a Dilingen in Germania, il prestigioso Titolo Mondiale con la squadra Italiana e si confermerà anche un eccellente riproduttore; diversi suoi figli otterranno infatti lusinghieri piazzamenti ai Campionati di “lavoro”.

 

Negli stessi anni si afferma sia in campo internazionale che nazionale BULLCHARNO, un cane di allevamento danese dalla grande prestanza fisica, che Lezier Arturo importa in Italia.

 

BULLCHARNO, oltre  a essere selezionato diverse volte con la squadra Italiana ai Campionati Mondiali, Lezier vincerà nel 1992 il Campionato Sociale S.A.S. di addestramento.

 

Nel 1997 con TORRO VON SALTZALBLIK vince a Zanè (Vicenza) la prima qualificazione al Mondiale ’97 e l’organo ufficiale della S.A.S. (“Il Cane da pastore Tedesco”) gli dedicherà la copertina. TORRO nell’anno successivo verrà richiesto in stazione di monta negli USA.

 

Nel 1999, con AJAX VON GRENZGANGER, Casa Lezier vince a Firenze il Campionato Regionale di addestramento; cane dalle ottime qualità naturali (soprattutto la qualità del morso, molto apprezzata dal responsabile tedesco dell’addestramento Sig. Rudenhaur) che purtroppo scomparirà prematuramente.

 

Nel 2000 l’allevamento con l’acquisizione di CHICKO HAMMELSBACHER HOF e WINNIE ELZMUNDUNSGRAUM, ritorna sulle linee di sangue di “lavoro” e di “bellezza”. L’allevamento di Casa lezier rappresenta un pezzo importante di storia della cinofilia italiana e un serio punto di riferimento per gli appassionati cinofili.

La storia continua………………..